martedì 13 aprile 2021
25.09.2011 - Donatella Lauria

Forte dell'Annuziata, lavori bloccati. Perchè tanta attesa?

Bloccati da quattro mesi i lavori di ristrutturazione della Fortezza a picco sul mare

Una riflessione.

Ieri dalla spiaggia ammiravo il Forte dell'Annunziata: imponente, affascinante, dominatore. Una costruzione a picco sul mare la cui storia, per chi non lo sapesse,  nasce secondo lo storico Girolamo Rossi il 7 febbraio 1503: data in cui il nuovo vescovo della diocesi Domenico Vaccari tenne il sinodo diocesano, fondazione a cui diede il beneplacito Luigi XII re di Francia, che nel 1499 era diventato Signore di Milano e di Genova e che aveva dato il comando su Ventimiglia a Giovanni II Grimaldi principe di Monaco.
Verso la fine del XVIII secolo, con la soppressione degli ordini religiosi, i frati ne perdono il possesso, che riavranno per breve tempo dopo la caduta di Napoleone. Nel 1831 dovranno farne definitiva cessione al governo sabaudo per l'erezione della fortezza.
Ma la storia del suo attuale restauro (anno 2010/2011) è ben diversa. Il sindaco di Ventimiglia Scullino affida i lavori di ristrutturazione alla ditta di Napoli "La Castellana" che si aggiudica la gara con il 44% di ribasso. I numeri parlano soli e chiaro. Il primo progettista, l'architetto genovese Mauro Ricchetti, partito entusiasta, dopo pochi mesi si dimette. Insomma getta la spugna. Motivo? Il tecnico parla di motivi di salute vista la sua avanzata età. Stop ai lavori.  Si perdono mesi per riaffidare l'incarico, che va nelle mani di un giovane architetto di Ventimiglia. Ma i problemi non finiscono. La ditta Castellana fa i capricci ed instaura di fatto un contenzioso con l'Amministrazione. Nuovo stop ai lavori. E mentre dal mare fissavo la fortezza, mi è sorta spontanea una domanda: perchè una costruzione di così elevato valore storico - artistico deve "agonizzare" per ragioni che alla gente comune  appaiono del tutto misteriose? Forse il passare del  tempo ci darà una risposta; di fatto oggi  la terrazza sul mare risulta  inacessibile. I livelli inferiori idem. Un augurio che presto ripartano i lavori,   per far tornare a splendere e a rivivere uno dei gioelli più preziosi del nostro territori.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo