lunedì 18 novembre 2019
18.09.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Sospel: quasi quattrocento partenti alla "festa" del trail/running!

E' stata una giornata di festa quella vissuta ieri nel piccolo paese (ma munito, per esempio di un Ospedale...) a cavallo della Val Roja e della Val Bevera. Per un giorno Sospel è diventata la capitale del trail; la corsa "off road" che sta conquistando sempre più appassionati.

Il primo trail è sempre un' incognita. Arrivi da tante mezzemaratone, da un asfalto masticato in lungo e in largo e hai voglia di qualcosa di diverso. Di emozioni diverse. 

Il trail - la corsa per sentieri o fuori strada - può darti tutto questo. Ma quando non hai termini di paragone, sei un po' smarrito: ti iscrivi alla 25 km (gli organizzatori hanno, infatti, creato ben tre gare - una 45 km, una 25 km e una 13 km), poi, l'ultimo lungo e la volontà di puntare alla fetta più piccola della torta, sarà la 13 km.

Si parte la Domenica presto. Giro da Olivetta ad ammirare e stupirsi per gli scenari che solo la Val Roja sa regalare (molto e più, a mio parere, della Val Nervia) che alle 9.00 sei già a Sospel. Ma la partenza è alle 10.30!

Ti godi la partenza dei trailers della 25, sai che ora sarà il tuo turno. Hai una paura fottuta, ti piazzi rigorosamente indietro e conti sulle tue doti di recupero e di "endurance".

Pronti via! E dopo due km di asfalto ti si apre un mondo nuovo...fatto di falesie (le rocce a balze che caratterizzano le montagne del nostro entroterra), sentieri, mulattiere, sterrati, sottobosco e odori ben diversi rispetto a quelli che si respirano in una tiratissima (e con il cronometro sempre a vista) 10 km o 21 km...

La bellezza del trail: potersi fermare un attimo e guardare un appassionato di parapendio che si lancia proprio davanti al tuo naso...

Poi giù per la discesa, a sgommare che neanche Gary McKoy...(pilota della vecchia 500, noto per le sue derapate), rischi di cadere; una ragazza che ti passa, la riprendi sull'asfalto finale ma lei tignosa più di te che ti rimette le scarpette avanti...Infine un "cinque" dato tagliato il traguardo: la corsa che unisce nella fatica.

A margine si segnala un percorso perfettamente segnalato o "baliseè" (come dicono i francesi) da fettucce biancorosse: una, quasi, ogni cento metri!

Impossibile sbagliare strada!

Tanti omini ad indicarti dove andare e che sentiero imboccare. Tanti tifosi ad applaudire.

I risultati del Trail di Sospel disponibili sul sito: www.raiddumercantour.com

Di seguito un video relativo alla gara del 2010: http://www.youtube.com/watch?v=of6EoywE8Vg

Ora l'appuntamento per vecchi e nuovi appassionati è per il 14 Ottobre a Gorbio  (due distanze: 42 km e 16 km).

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo