domenica 21 luglio 2019
05.11.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Podismo: alla Maratona Nizza/Cannes la Ventimiglia Marathon non delude le attese!

Ottime prove dell'esordiente Pietro Macchiarella e di Roberto Beccaria sempre più a suo agio sulle lunghe distanze. Ma tutto con tanta amarezza per la cancellazione del Cross d'Autunno di domenica prossima che avrebbe permesso di celebrare i successi di questa piccola società capace di tenere alto nel mondo e in Italia il nome sportivo di Ventimiglia. Macchiarella e Beccaria sono quelli con il numero 75 e 409 nella foto di repertorio.

Pietro Macchiarella era alla sua prima maratona dopo tante "mezzemaratone" ed ottimi riscontri cronometrici. Ma la prima Maratona, la prima 42 km, mette sempre un po di ansia addosso. Il tempo poi non era senz'altro dalla parte dei circa diecimila partenti: pioggerellina, asfalto viscido. Ma allo start l'adrenalina sale e "non si sente più nulla"; solo il rumore dei tuoi passi e della tua fatica a segnare come un orologio i vari passaggi.

Pietro è un "duro". E' un atleta disciplinato (lo è diventato negli anni dopo i rimproveri di molti che lo accusavano di strafare soprattutto in allenamento), metodico e capace di alternare l'allenamento a piedi a quello in bici per non sollecitare troppo tendini e caviglie, gli elementi più delicati della macchina biomeccanica del podista.

E oggi è andata alla grande. Le sue parole appena passato il traguardo sono un misto di entusiasmo e fatica: "E' stata durissima. Ho provato a restare aggrappato all'omino che girava con il palloncino indicante un tempo sotto le tre ore, ma poi ho dovuto rallentare. Per tre volte mi sono fermato e reidratato. Ma ho portato a termine un fantastico tempo, considerando le pessime condizioni atmosferiche: il mio crono segnava 3 ore e 13 minuti!"

Ebbene si, Pietro, te lo confermiamo...3 ore 13 minuti e 34 secondi!

Per la Ventimiglia Marathon presente anche Roberto Beccaria, il "vigile volante", ormai capace di "staccare" tempi sempre migliori sulle distanze più lunghe. Era andato in difficoltà nel trail Marathon di Gorbio (dove era caduto) concludendo con un tempo al di sopra delle sei ore e ben lontano dai suoi standard abituali. Oggi il pronto riscatto!

Roberto, infatti, con una condotta di gara esemplare ha staccato anche lui un tempo "fantascientifico" e che a queste "latitudini" podistiche si vede raramente: 3 ore 21 minuti e 34 secondi.

Per la cronaca Macchiarella ha terminato al 460esimo posto assoluto, Beccaria al 727esimo.

La Ventimiglia Marathon, dopo aver "conquistato", sportivamente parlando, il deserto con la prova di Patrizia Negri nella "100 km del Sahara no Stop", la Venice Marathon con Romina Revelat (anche lei alla sua prima Maratona) ed aver portato Bruno Stilo, Adriano Catalano e Donatella Lauria ad ottime prestazioni nella prima edizione della "Riviera Run" di Varigotti/Loano, si conferma (dopo appena una settimana) società ai vertici del podismo ponentino.

Peccato non essere "profeti in patria"...

Come già scritto da PonenteOggi, è stata malauguratamente annullata la gara master rivolta ai "grandi" del Cross d'Autunno. Sarebbe stata una festa per celebrare come si conviene atleti che portano il nome di Ventimiglia anche all'estero oltrechè nelle più prestigiose gare liguri e nazionali!

Ma così non sarà. Il Comune, infatti, non riuscirà a garantire un "servizio d'ordine" adeguato per coprire un tratto di strada di appena 500 metri...visto che il "grosso" della gara si sarebbe svolto sullo sterrato dei giardini pubblici di Via Vittorio Veneto.

Ciò avrebbe rappresentato un modo per portare l'atletica ed un movimento in straordinaria crescita nel centro e nel cuore della città ed una festa colorata di "verde" come i colori sociali della Ventimiglia Marathon, emanazione master dell'Atletica Ventimiglia '92.

Correranno, invece, solo le categorie dei più piccoli (rigorosamente dentro il giardino)...Peccato. Un occasione persa.

Comunque, keep on running!

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo