martedì 12 novembre 2019
29.10.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Pallamano serie A2: il Ventimiglia sconfitto d'un soffio dal Crenna

Una sconfitta per 30 a 29 che fa molto male. Soprattutto perchè maturata dopo una partita in cui i frontalieri hanno sfoderato un'ottima prestazione. Cronaca della gara e intervista finale.

Amaro in bocca per la Pallamano Sport Club Ventimiglia che sabato sera a Gallarate ha sfoderato una bella prestazione che meritava di essere premiata con la conquista dell’intera posta in palio. Con una difesa ben organizzata, i ventimigliesi hanno tenuto sotto scacco per tutto l’arco dell’incontro il Crenna che ha avuto la meglio, solo, per le ingenuità compiute in fase d’attacco nel momento decisivo dell’incontro, che ha permesso alcuni contropiedi determinanti ai fini del risultato finale.

“Abbiamo espresso una buona qualità di gioco e la nostra identità comincia a prendere forma. Siamo soddisfatti della prestazione, ma non certo del risultato che per noi è bugiardo e non significativo dei valori espressi in campo. Paghiamo alcuni errori in fase di attacco troppo grossolani, che hanno permesso alcuni contropiedi micidiali ai nostri avversari e che assolutamente devono essere evitati, per non rovinare quanto di buono stiamo costruendo. Il morale dei ragazzi, malgrado l’arrabbiatura per l’immeritata sconfitta, è comunque alto, perché hanno capito che manca poco per trovare la coerenza giusta e quindi potersi prendere delle belle soddisfazioni anche quest’anno.”

Questo il commento dello staff tecnico del Ventimiglia. Prossima gara sabato 10 novembre al Pala Roya di Ventimiglia, dove sarà di scena il Cassano, in un incontro che potrebbe già essere determinante per  il futuro delle  due squadre.

Tabellino della gara:

Crenna – Pallamano Sport Club Ventimiglia 30-29(p.t. 13-14)

Pallamano Sport Club Ventimiglia: Borgna(p.), Rossi(p),I orio, D’Attis(K. 11), Bollo(2), Lina(1), Uras(2), Intra, Ricevuto, Lanzillotta, Abello(1), Fornasier, Franzutti(12), Giordanella.

Allenatore: Giuliano Antoniol; direttore tecnico, Pippo Malatino


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo