martedì 15 ottobre 2019
24.10.2012 - VALERIO GAMBACORTA

"50 km sul mare": premio internazionale per la "Podij Rajnaldi"

Un riconoscimento all'eccellente macchina organizzativa predisposta dalla Associazione Sportiva della Val Verbone dato dalla Iau (International Association of Ultra Runners), in occasione della "50 km sul mare" corsa sul lungomare di Vallecrosia/Bordighera nella giornata di Sabato 20 Ottobre. Stamane conferenza stampa di chiusura della manifestazione.

"Siamo una piccola realtà sportiva. Ma siamo fieri di quanto fatto. Sono venuti atleti di livello internazionale che sono rimasti affascinati dalla bellezza dei luoghi e soddisfatti dell'accoglienza loro riservata nel "villaggio olimpico" (per così dire) predisposto presso la Casa Valdese. Ho gestito nel corso di questi ultimi mesi una mole di circa 1.200 mail relative all'evento", ci dice Erika Demaria, della Podij Rajnaldi ed "event director" della "50 km lungo il mare".

Interviene anche Maurizio Casonato, "race director" a tutti i sensi della manifestazione vista la sua "guida" offerta agli atleti dal primo all'ultimo km in sella allla sua bicicletta: "In tal senso un plauso anche al supporto offertoci dal Comune di Vallecrosia - stamane presente l'Assessore Capaccio per il Sindaco Armando Biasi - , al Dottor Vichi che è stato il medico operativo sul percorso, ai tre equipaggi della Croce Azzurra ed al Comune di Ventimiglia che ci ha offerto le transenne colorate per delimitare il percorso di gara. Purtroppo il mancato patrocinio del Comune di Bordighera ha impedito di dare maggior respiro alla manifestazione ma tale patrocinio non è venuto "perchè l'evento non avrebbe avuto rilevanza comunale". Comunque la presenza del nucleo Alpini sulla parte bordigotta del percorso ha permesso un regolare svolgimento della gara. Senza dubbio il tifo lungo il percorso non ha avuto numeri "francesi", ma chiunque fosse nei bar o nei locali ubicati lungo il percorso non ha mai fatto mancare il sostegno ai nostri atleti. Venendo ai numeri, ci sono stati 85 partenti e una buona metà di ritiri, ma, d'altra parte l'ultramaratona è una disciplina "dura e faticosa", poi il caldo di Sabato e qualche infortunio hanno fatto il resto. Vorrei ringraziare William Stua, presente sul percorso per l'Imperia Club Marathon (di cui "Willie" è Presidente ricordiamo). Sarebbe importante trovare per il futuro una comunanza di intenti tra tutte le associazioni sportive della zona per fare le cose ancora più in grande. Circa i nostri progetti futuri vedremo se come Podij Rajnaldi riusciremo ad organizzare il "Giro della Ciliegia", una corsa in montagna su sterrato e sentieri che lo scorso anno ha riscosso buone indicazioni tra i runners della zona".

L'appuntamento è all'anno prossimo.

Sperando che oltre al Comune di Vallecrosia possa giungere il patrocinio anche di altri Comuni con correlativo aiuto a livello organizzativo e una "mano" da parte delle altre società podistiche della zona. Un evento come quello di Sabato, un vero e proprio "mundialito" di corsa sulle distanze "ultra" (era la finale della Coppa del Mondo Iau), meriterebbe una sorta di sforzo "federativo" tra le varie società: dove una predispone l'organizzazione, l'altra manda i propri atleti "ultra" e un'altra ancora i propri ragazzini e under a fare anche solo da "contorno" visivo...Un centinaio di persone erano attorno all'una sull'arrivo. Poche e tante allo stesso tempo. Occorre smettere di coltivare "il proprio" orticello e fare sforzi nel senso sopramenzionato.

Insomma, il podismo può essere uno straordinario veicolo di turismo.

Lo stesso Maurizio Casonato lo ribadisce: "E' stato fantastico vedere gli inglesi Venerdì in allenamento a Borghetto San Nicolò".

Nelle foto (di Franco Casonato) di "gara", i podi maschile e femminile assoluti della gara finale di Coppa del Mondo Iua (due vittorie "made in England" per Steven Way e Helen Taranowsky - secondo e terzo tra i maschi Kollen Makaza  e Paul Martelletti - Zimbabwe e Nuova Zelanda rispettivamente; tra le donne seconda e terza Emma Gooderham e Barbara Cimmarusti - Gran Bretagna ed Italia ) e i due arrivi dei vincitori.

Notizia collegata (cronaca e foto della gara): http://vallecrosia.ponenteoggi.it/categorie/leggi-articolo/argomento/sport/articolo/vallecrosia-a-sorpresa-linglese-steven-way-conquista-la-50-km-sul-mare.html

 

 

 

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo