mercoledì 16 ottobre 2019
27.01.2013 - REDAZIONE

Ventimiglia: conferenza ieri sulle problematiche poste dal "punteruolo rosso"

Un parassita che infesta e danneggia le splendide palme del Ponente ligure. L'incontro è stato molto seguito e partecipato.

"Tra le problematiche che la globalizzazione ci ha posto di
fronte ve n'è una quasi mai presa nella dovuta
considerazione: il vorticoso giro di merci e persone che il
grande mercato planetario ha messo in moto si porta dietro,
in modo del tutto involontario ovviamente, anche la libera
circolazione di parassiti che possono distruggere
l'equilibrio di un sistema impreparato ad accogliere
l'intruso.

E' esattamente quanto accaduto alle nostre
splendide palme del Ponente con l'arrivo del terribile
Punteruolo Rosso, ed è ciò che subito ha sottolineato il
dott. Marcello Storace, Responsabile del Servizio
Fitosanitario della Regione Liguria, nell'ambito della
conferenza promossa dal Lions Club Ventimiglia sabato,
presso la sala del Consiglio Comunale.

Questo insetto, scientificamente rilevato quasi 100 anni fa
in Indonesia, si è rapidamente diffuso in altri Paesi nel
corso degli ultimissimi anni, giungendo a Bordighera nel
2007, e con uno sviluppo esponenziale in seguito, tanto che
nel 2012 si è sfondata la "soglia psicologica" delle
oltre 500 palme abbattutte! Questo ha naturalmente indotto
le autorità competenti ad un più attento monitoraggio ed
intervento.

L'introduzione del dott. Storace non ha mancato di
incuriosire il numeroso pubblico presente: perché oltre ad
agenti chimici non tentare una "guerra biologica" al
Punteruolo con animali predatori (dai piccioni, ad altri
insetti nemici)? Perché privilegiare la palma canariensis
di importanzione a palme datterifere nostrane, forse più
resistenti?

Come incoraggiare i privati a collaborare, se
poi l'abbattimento di una palma infetta in giardino
costituisce una perdita economica rilevante? Sono alcune
delle domande poste.

Il dott.Storace ha ricordato che ad
oggi si cerca innanzitutto di migliorare al massimo
l'intervento in aree pubbliche, annunciando ad esempio un
maggior rigore nei capitolati di appalto, che prevedano tra
l'altro la dotazione e l'istallazione sul posto di macchine
di biotriturazione dei residui al fine di evitare fin da
subito il propagarsi del parassita.

Generale il paluso per l'iniziativa al Lions Club
Ventimiglia, il cui Presidente Giorgio Marenco non ha
esitato a sostenere la campagna in difesa delle palme
promossa dal Governatore del Distretto Lions 108Ia3, Gianni
Carbone, il cui saluto al pubblico è stato portato dal
secondo Vice-Governatore Gianni Rebaudo e dalla
Responsabile della Commissione distrettuale Ambiente Sandra
Santamaria pure presente all'incontro".


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo