lunedì 17 giugno 2019
16.11.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Val Roja: giornata di mobilitazione per le fermate della vallata

L'Associazione Giuseppe Biancheri in collaborazione con i Comuni di Airole ed Olivetta S. Michele organizza per sabato 17 novembre una giornata di mobilitazione intitolata "Val Roya Day" a favore della linea ferroviaria "Ventimiglia-Cuneo" contro la decisione della Regione Piemonte di sopprimere le stazioni di Bevera, Airole e Olivetta S. Michele.

In vista dell'entrata in vigore del nuovo orario invernale 2012/2013 la Regione Piemonte, incaricata della gestione della linea, ha deciso di cancellare queste stazioni in territorio italiano le quali si vanno ad aggiungere alla chiusura di quelle francesi.

L'AGB si oppone con fermezza a questa decisione rammentando alla Regione Piemonte, al suo Presidente, L'On. Roberto Cota e all'Assessore ai Trasporti Barbara Bonino, che questa linea è fondamentale per la sopravvivenza di tutta la Valle Roya.

Lo è per i suoi abitanti, che ne beneficiano ogni giorno per recarsi sul luogo di lavoro, il più delle volte distante dalla località di residenza e lo è per l'economia della Valle stessa, essendo un infrastruttura decisiva per il turismo perché conosciuta ed utilizzata da un ampio bacino di utenti che qui trovano un luogo ideale per praticare le tanto blasonate attività all'aria aperta "Outdoor", di cui in molti oggi si fregiano di voler promuovere e sostenere.

Il messaggio che già ora nasce spontaneo dall'organizzazione del "Val Roya Day" e che gli enti istituzionali e associativi coinvolti propongono alla Regione Piemonte è quello di rivedere le proprie posizioni in materia di traffico ferroviario in Valle Roya, alla luce del fatto che questa linea è un tramite irrinunciabile tra le Alpi, La Riviera dei Fiori e la Costa Azzurra.

Una cerniera che deve saper unire e non lacerare un territorio così importante per il rilancio di un turismo sostenibile oltre che molto delicato per i suoi abitanti che già ora con fatica lottano per un luogo di vita favorevole e dignitoso.

L'invito è quello di considerare maggiormente il valore della mobilità dolce del treno e non solo quella dell'auto, la quale quest'ultima se ridotta avrebbe un grande impatto positivo per quello ché è a tutti gli effetti uno pezzo di Alpi a pochi metri dal mare.

Le peculiarità e le diversità in un momento storico così grave devono essere sostenute e rafforzate e non tagliate senza la dovuta ponderazione.

L'auspicio è quello che si possa tornare con questa manifestazione, così come con tutte le altre azioni di sensibilizzazione che si stanno portando avanti in questi giorni, ad un tavolo di lavoro per analizzare meglio le esigenze di entrambe le parti e per trovare una soluzione adeguata.

Il programma del "Val Roya Day" prevede:

ore 13:30   VENTIMIGLIA Stazione Ferroviaria

                     Incontro per tutti i "Sostenitori" della Valle Roya 

                     e partenza di due cortei separati (in treno e in auto).

ore 13:50   VENTIMIGLIA 

                     - Partenza del treno in direzione BREIL-SUR-ROYA  

                       con fermate a Bevera-Airole -Olivetta S. Michele.

                     - Partenza del corteo in auto in direzione BREIL-SUR-ROYA

Il ritrovo per i residenti di Airole e della bassa Val Roya che desiderano aggregarsi al corteo con la propria auto è previsto per le 14.00  presso l'uscita della galleria della Statale n. 20 nei pressi del bivio per il Paese.

Il corteo in auto si dirigerà a Breil-Sur-Roya ricongiungendosi con coloro i quali si saranno recati in treno.

ore 15:00   BREIL-SUR-ROYA piazzale Stazione Ferroviaria partenza di un unico corteo in direzione del Comune.

ore 16:00 BREIL-SUR-ROYA Assemblea pubblica presso la sala riunioni del Comune. 

Appuntamento che si preannuncia decisivo per ulteriori e più aspre iniziative di sensibilizzazione nei confronti di questo grave problema.

(Treno di ritorno da Breil-Sur-Roya a Ventimiglia  alle ore 18:44 - arrivo alle 19:10).

Invitiamo tutti i residenti e gli amanti della Valle Roya a prendere parte a questo incontro...fate sentire la vostra voce !

Continuano le adesioni al gruppo Facebook:

"non chiudete quella porta..."

e la raccolta firme per la petizione rivolta alla Regione Piemonte presso:

- Palazzo Comunale di Airole

- Palazzo Comunale di Olivetta S.Michele

- Bar “Roya “ piazza di  Airole

- Bar “Gasoline “ Statale n.20 –frazione S. Michele

- Chez Marisa    Statale n.20 –frazione Fanghetto

- Bar del Teatro  Ventimiglia


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo