lunedì 19 agosto 2019
04.12.2012 - REDAZIONE

Si riducano i costi di gestione Rt, ma non a danno dei lavoratori e dell'utenza!

Il gruppo del Partito Democratico chiede alla Provincia, proprietaria per oltre l’ottanta per cento della società Riviera Trasporti, di intervenire con urgenza per chiarire gli aspetti economici con la società R.T. e tutelare la posizione dei lavoratori.

In questi giorni la Riviera Trasporti ha comunicato alle rappresentanze sindacali l’attivazioni della cassa integrazione in deroga per il periodo 01/01/2013 – 30/06/2013 per un totale di 63 unità.

Si tratta di un provvedimento che interessa  ben 40 lavoratori in più rispetto a quelli già interessati a seguito dei precedenti accordi tra sindacati e azienda e che assume in questo particolare momento un significato fortemente negativo.

Se è vero che a livello nazionale si assiste ad un peggioramento complessivo del quadro generale delle risorse pubbliche destinate al Trasporto Pubblico Locale, è altrettanto vero che  per l’anno in corso, con le somme stanziate dalla Regione Liguria e dalla  Provincia di Imperia, si sono rispettati gli impegni economici assunti con Riviera Trasporti all’interno del contratto di servizio per il  Trasporto Pubblico Locale.

Nessuna riduzione del servizio espletato è mai stata chiesta per l’anno in corso da parte dell’ente Provincia, e per l’anno 2013, il dato degli 800.000 Km/bus da tagliare, a cui fa riferimento R.T. per giustificare  i 32 autisti da mettere in cassa integrazione,  è privo di qualsivoglia riscontro oggettivo.

Non si può, pur a fronte di oggettive incertezze relative ai finanziamenti pubblici futuri, rispondere  con l’assoluta certezza  di far pagare preventivamente  il conto solo ai lavoratori e agli utenti del trasporto pubblico.

La Provincia deve assumere nei confronti del tema del Trasporto Pubblico Locale e dei rapporti con la sua principale partecipata un ruolo finalmente centrale e strategico; partendo da quegli elementi di chiarezza che costituiscono il presupposto indispensabile per contrastare ogni tentativo di strumentalizzazione dell’intera vicenda, fino alla ricerca di soluzioni di corretta gestione che salvaguardino il lavoro ed il servizio ai cittadini.  


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo