martedì 25 giugno 2019
23.11.2012 - REDAZIONE

Regione: adesione alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne

In tal senso è giunto un appello degli assessori Rambaudi, Paita e Briano all’indomani del tentato omicidio a Monterosso.

Violenza alle donne, un’ emergenza nazionale.

Lo hanno ribadito in mattinata a margine della riunione della giunta Burlando, gli assessori regionali alle Pari Opportunità Lorena Rambaudi, Raffaella Paia alle Infrastrutture e Renata Briano, Ambiente, a ventiquattrore dal tentato omicidio  di Monterosso.

“Crediamo che proprio all’indomani di quanto è accaduto anche in Liguria e alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra anche in Italia, il richiamo a un forte impegno civile sia necessario e urgente.

Per questo aderiamo all’invito dell’Onu che ha chiesto alle istituzioni di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento che rappresenta sempre di più una vera e propria emergenza”, affermano Rambaudi, Paita e Briano.

Frattanto, la Regione Liguria sta preparandosi a seguire il passaggio di competenze dalle Province ai comuni capofila delle conferenze dei sindaci “per non disperdere il sistema dei servizi attivato in questi anni con l’aiuto fondamentale delle associazioni femminili, dopo che le Province non si occuperanno più di questo problema sociale”, afferma Lorena Rambaudi.

Per continuare a gestire i centri antiviolenza “la Regione Liguria darà un sostegno ai comuni per garantire a ogni territorio corrispondente all’Asl, la filiera dei servizi dei centri antiviolenza, con le case rifugio, alloggi di secondo livello, luoghi fisici dove una donna possa andare e scappare da situazioni e luoghi di maltrattamenti e violenze”, anticipa l’assessore Rambaudi.

Nel bilancio preventivo 2013 la giunta Burlando stanzierà 300 mila euro per il sostegno di questi servizi.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo