sabato 24 agosto 2019
17.11.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Ponente ligure: oggi giornata delle mobilitazioni

Alle ore 10.00, presso Palazzo del Parco a Bordighera, incontro pubblico promosso dal Comitato “Pro Saint Charles” (nella foto), nel pomeriggio alle ore 16.00, a Breil sur Roja, nuova giornata della mobilitazione contro la soppressione delle fermate ferroviarie in Val Roja sulla linea Cuneo/Ventimiglia.

Insomma il Ponente non si arrende a quelle che sembrano “spendine rewiev” unilaterali e senza sentire la voce di chi quei servizi oggetto di tagli li vive e li fruisce ogni giorno, siano essi Ospedali o linee ferroviarie.

Coincidenza o destino oggi, due mobilitazioni legate all’Ospedale Saint Charles di Bordighera (in via di declassamento nel “Pronto Soccorso” a mero Punto di Prima Accoglienza) e alle fermate ferroviarie della Val Roja (manovra unilaterale della Regione Piemonte che ha recentemente deciso di “tagliare” le fermate della vallata sia sul versante ponentino che su quello francese per quel che concerne la linea Cuneo/Ventimiglia).

Il primo incontro tra poco, presso il Gazebo di Palazzo del Parco a Bordighera; il secondo alle 16.00 a Breil sur Roja, presso la Sala Riunioni del Comune valligiano, una delle fermate sul versante francese a rischio “taglio”, presenti i Sindaci delle località e la gente comune.

Servirà a qualcosa?

La linea generale che sembra passare è quella che se “in alto” decidono qualcosa, c’è poco da fare - molto semplice e "lineare" tagliare determinati servizi.

Per l’Ospedale “Saint Charles” probabile un’ulteriore elaborazione in Consiglio Regionale della vicenda a fine mese; per le fermate (Bevera, Ajrole, Olivetta San Michele, Breil su Roja, Vievola e La Brighe/Saint Dalmas), esattamente tra un mese entrerà in vigore l’orario ferroviario invernale ed il Piemonte, per ora, non ha mai prestato ascolto alle rimostranze della Regione Liguria e degli Amministratori locali. Ora il "movimento" sta crescendo nei numeri e nella qualità (un plauso all’Associazione Giuseppe Biancheri che molto si sta spendendo in questa battaglia).

Senza dubbio, la cosa che balza agli occhi è un rinnovato impegno e una voglia di esporsi in prima persona di tanti cittadini. Un buon segno, questo si.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo