giovedì 12 dicembre 2019
13.08.2012 - REDAZIONE

Sanità: la posizione di Marco Scajola sui recenti "tagli"

Non si placano le polemiche in ordine alle recenti decisioni prese in ambito regionale per il comparto sanitario. Ecco le parole del Consigliere Pdl Marco Scajola. Comunicato Stampa.

"Ancora una volta dobbiamo assistere ad uno spettacolo che già troppe volte in passato ha toccato il nostro territorio,ovvero tagli e ridimensionamenti di servizi.

 Se da una parte si comprende il periodo di difficoltà economica e quindi il conseguente taglio alle spese,dall'altra ritengo che,anche e forse soprattutto in un momento di difficoltà si debba cercare di investire e attuare politiche che vadano sempre verso il miglioramento del servizio al cittadino.

Il 6 agosto scorso, la giunta Burlando e tutta la maggioranza di centro sinistra in regione,hanno votato un provvedimento a dir poco folle, per poter dare,sino a fine anno, pieni poteri ai direttori generali per prendere tutte le scelte che vorranno adottare,senza doversi confrontare con l'ente regione e con i sindaci del territorio. Tutto il gruppo del PDL ha combattuto questa decisione, facendo approvare un documento alternativo e più equo per riorganizzare la sanità ligure senza che tali enti fossero superati. Purtroppo nonostante questo, la giunta Burlando ha deciso di portare avanti questo pericoloso percorso, dove le scelte non saranno piu condivise ma imposte.

Quindi appaiono fuori luogo le critiche di esponenti del PD locale al direttore dell' ASL imperiese Mario Cotellessa,semmai, i veri responsabili di quello che stiamo vivendo nella sanità sono Burlando e Montaldo, che hanno imposto queste politiche ai direttori generali ed hanno sempre rifiutato il confronto con il nostro territorio per poter condividere le scelte. Bordighera e' un Ospedale strategico, sono preoccupato per il suo declassamento e mi auguro che qualcosa possa essere ancora recuperato. I nostri tre presidi ospedalieri hanno già subito, ora dobbiamo tutelarli e rilanciarli, non possiamo rischiare uno smantellamento che,partendo da Bordighera,vada poi a toccare l'intera Provincia.

Si colpiscano,semmai, quei territori che hanno sempre avuto tutto e che hanno alimentato il deficit sanitario regionale. Certo quei territori sono politicamente molto vicini alla sinistra e quindi "intoccabili" per Burlando.

Tuttavia vorrei che in autunno,o prima ancora,al di la delle posizioni politiche, si potesse organizzare un incontro/ confronto apolitico, per dibattere di Sanità in maniera seria e costruttiva, presenti le istituzioni coinvolte. Sono certo che sarebbe un momento utile per tutti per poter condividere decisioni e proporre alternative importanti per la nostra gente, in quest'ottica ho gia' trovato la disponibilità del Prof. Cotellessa."


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo