sabato 20 luglio 2019
07.08.2012 - REDAZIONE

Regione: la programmazione sanitaria affidata ai Direttori Asl

Questa l'indicazione emersa in sede di Giunta regionale sull'annoso problema della riorganizzazione degli assetti sanitari.

“E' un gravissimo errore. Non possiamo delegare al ruolo del Consiglio regionale soprattutto in materia di Sanità che rappresenta un comparto strategico per la nostra Regione. Delegare ai Direttori Generali delle Asl poteri straordinari in fatto di scelte fondamentali per quanto riguarda la programmazione straordinaria, cioè decidere dove e come tagliare 800 posti letto in tutta la Liguria,  senza nemmeno prendere atto delle esigenze provenienti dal territorio ascoltando i Sindaci, vuole dire abdicare ad una responsabilità importantissima. Nessuno di noi vuole che i liguri paghino nuove tasse, ma nello stesso tempo non possiamo accettare scelte imposte da chi non rappresenta i cittadini”. Così dichiarano in aula i consiglieri regionali del Pdl che si dicono molto preoccupati rispetto alla decisione di affidare ai manager delle aziende sanitarie decisioni delicate in fatto di riorganizzazione della rete ospedaliera.

“Noi abbiamo promosso un Ordine del Giorno, un documento che rivendica una forte assunzione di responsabilità – spiegano ancora i rappresentanti del Popolo della Libertà - con il documento  presentato impegniamo la Giunta regionale a  presentare in Consiglio regionale i provvedimenti che si ritengono necessari per ottemperare agli adempimenti delle norme nazionali in fatto di programmazione sanitaria e contenimento della spesa relativamente al comparto  entro la prima settimana di settembre.  L'impegno è anche quello di  fare in modo che l'Assemblea Legislativa licenzi tali provvedimenti entro la sessione di lavoro calendarizzata per fine ottobre”.

I rappresentanti del centro destra proseguono: “In maniera chiara è emersa la nostra contrarietà su questo modo di procedere: non condividiamo il percorso indicato dal Presidente Burlando. Il nostro documento proponeva un'alternativa responsabile alla luce del momento difficile che si sta attraversando. A noi interessa seguire un percorso che recependo l'estrema necessità di prendere decisioni anche difficili non scavalcasse l'istituzione regionale. Sappiamo benissimo che i Direttori generali sono nominati dalla Giunta e quindi crediamo che sia più corretto e trasparente che queste scelte vengano portate avanti attraverso un confronto responsabile in Consiglio Regionale,  in questo modo si poteva garantire il raggiungimento di un obiettivo impopolare ma trasparente nell'interesse esclusivo dei liguri”.

“La soluzione proposta dalla Giunta è impercorribile, a nostro parere. Noi vogliamo che la Politica sia al centro di queste decisioni che devono essere votate dal Consiglio regionale organo rappresentante, nella sua complessità, di tutti i cittadini liguri”, concludono i consiglieri regionali del Pdl.    


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo