mercoledì 25 novembre 2020
20.09.2012 - REDAZIONE

Regione: approvato ordine del giorno Pd per salvare Intercity

Nella fattispecie il treno Intercity al "centro" dei lavori del Consiglio Regionale è quello Ventimiglia - Milano. Comunicato Stampa.

Il Consiglio Regionale ha approvato ieri mattina all’unanimità un ordine del giorno – presentato dal consigliere PD Sergio Scibilia e dal Capogruppo Nino Miceli - perché venga mantenuto il collegamento ferroviario Intercity tra Ventimiglia e Milano.

Scrive Scibilia: “Recentemente nell’ambito del tavolo convocato dal Ministro Barca in merito allo stato di attuazione del Contratto di Servizio 2009-2014, è stata ipotizzata la riduzione del Servizio Intercity per il territorio ligure sulla tratta Ventimiglia Milano, per ripristinare altri servizi. Tale provvedimento penalizzerebbe eccessivamente sia la nostra regione sia la Lombardia, in quanto il servizio in questione è di fondamentale importanza per la mobilità dei pendolari che quotidianamente si recano per lavoro a Genova e Milano e nei centri intermedi più piccoli, nonché per i flussi turistici di collegamento tra il capoluogo lombardo e le numerose località turistiche del Ponente ligure”.

“Oltretutto – prosegue Scibilia – il collegamento ferroviario è l’unica alternativa al trasporto privato, con tutte le conseguenze in termini di alleggerimento del flusso veicolare, dei costi e delle ricadute economiche e ambientali”. Un argomento, dunque, molto sentito sul territorio, come dimostrano anche le numerose sollecitazioni ad intervenire arrivate da associazioni e singoli cittadini.

“Riteniamo inaccettabile una tale riduzione di servizio pubblico – si legge nell’odg – che comporterebbe forti conseguenze sul settore economico del turismo e della mobilità interregionale. Abbiamo pertanto chiesto alla Regione Liguria di intervenire nei confronti del Governo nazionale affinché riconosca l’importanza strategica dell’attuale servizio di trasporto di Intercity che collega quotidianamente Ventimiglia con le province di Savona e Genova e con la Lombardia e che quindi non metta in atto nessuna manovra di riduzione del servizio erogato”.

Dall’ordine del giorno verrà ora ricavata una lettera che verrà inviata ai referenti politici ed economici della Lombardia per chiedere una mobilitazione anche di quel territorio.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo