domenica 17 gennaio 2021
04.02.2012 - REDAZIONE

"Lo giuro, non siamo mafiosi!", così si difende Gaetano Scullino

Il tempo di celebrare l'ultimo matrimonio del suo mandato, poi Gaetano Scullino si è "consegnato" a telecamere e giornalisti, unitamente a soli due membri della ormai ex amministrazione (il presidente della Consiglio Comunale Campagna e l'Assessore all'urbanistica Maccario), per una conferenza stampa in programma già ieri sera e poi rinviata alle ore 12.00 di oggi.

Foto e audio Marco Risi

 "Abbiamo lavorato per Ventimiglia, non abbiamo mai subito condizionamenti perché noi non siamo condizionabili. Le opere pubbliche (per 67 milioni di Euro) sono sotto gli occhi di tutti. I cittadini sono rimasti contenti del nostro operato. Mi auguro che i commissari possano portare a termine gli interventi che noi abbiamo avviato ma, ripeto, non abbiamo mai avuto alcuna forma di condizionamento. Nessun assessore e nessun consigliere. Abbiamo fatto un bel lavoro di squadra.

Resta molta amarezza. Speriamo che, ora, non ci sia un commissario che si limiti  alla gestione della  mera “ordinarietà”. Occorrerà proseguire con quello fatto da noi. Ho lavorato sempre dalle 7 di mattina alle nove di sera.

Non nutro alcuna forma di dubbio sull’affidabilità e sulla correttezza dei miei collaboratori. Siamo sotto esame da 15 mesi. E non ci risulta né dalla Corte dei Conti, né dalla Ragioneria dello Stato di aver mai lavorato contro le leggi o contro i regolamenti.

Abbiamo raggiunto veramente grandi risultati. Sono certo della bontà e della pulizia delle delibere prese. Il 90 per cento di esse sono state votate e approvate con l’unanimità di maggioranza e opposizione.

Vado via con la consapevolezza di avere fatto il bene della mia città.

Circa un eventuale ricorso al Tar (così come accaduto a Bordighera, ricorso, però, respinto qualche giorno fa): "Noi, non conoscendo ancora le carte e non sapendo ancora nello specifico i motivi dello scioglimento, abbiamo rispetto delle istituzioni ed ora come ora è prematuro parlare di ricorsi".

Poi, con la voce sempre più rotta dall'emozione, riprende: "Siamo consapevoli di avere fatto il nostro dovere e perseguito il pubblico interesse. I colleghi sindaci del Pdl mi sono stati vicini nella giornata di ieri.

Per quanto riguarda gli episodi che hanno visto al centro il direttore generale Dottor. Prestileo (i colpi di pistola esplosi contro la sua autovettura) siamo noi le "vittime" e comunque non ci siamo fatti intimorire. Siamo sempre andati avanti. Non devo essere io ad andare la ricerca dei responsabili degli spari contro il dottor Prestileo!

Prendo atto di questa situazione. Ho firmato, tra i primi, il protocollo della legalità predisposto dalla Prefettura. Assicuro di avere operato bene".

Io a Ventimiglia sono nato. E' la città che ho sempre avuto nel cuore. Da Sindaco mi devo interessare che il mercato del Venerdì sia pulito, che i marciapiedi siano in ordine per esempio...questi i compiti prioritari. A ciascuno il suo incarico. Siamo comunque a disposizione dei commissari che verranno. Se avranno bisogno di noi, noi saremo qui. E' una città rifatta, abbellita...una città nuova.

Sulle critiche avute di essere stato un accentratore ritengo che queste false accuse siano dovute al fatto che io ci son stato sempre, ripeto dalla mattina presto alla sera tardi. 

Mi rimane il rammarico di non poter concludere i lavori e gli investimenti avviati nel centro storico. Abbiamo cercato di lavorare a Ventimiglia Alta come avevo avuto modo di lavorare a Genova come consigliere regionale.

Ripeto, in chiusura, che noi siamo sempre stati per "il lavoro nella legalità". Con le economie dei lavori pubblici abbiamo comprato l'ex Aci per esempio... Sul discorso dei ribassi d'asta noi facciamo la "gara" e stop. Per me rimane una polemica sterile. Non esiste mai una gara al "rialzo". D'altra parte io lo so bene poichè faccio l'imprenditore.

Poi, ovviamente, monitoriamo oculatamente lo svolgimento dei lavori e che vengano rispettate le regole. E' questo il nostro compito."

Queste le parole di Gaetano Scullino. Da domani la gestione della città passa nelle mani dei commissari.

Files:
scullino conferenza stampa 422012 CUT9.8 M
 

Foto e audio Marco Risi


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo