venerdì 26 aprile 2019
24.05.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Manuel Paroletti ricorre ai "Probiviri" contro sospensione dalla Lega

Un fulmine a ciel sereno: l'allontanamento del giovane politico della Lega per il mancato pagamento dei contributi dovuti al partito del "Carroccio". Ma secondo l'Avvocato ventimigliese altri sarebbero i motivi alla base della sospensione. Non ultimo l'appoggio dato a Chiappori nella corsa alla poltrona di Segretario regionale della Lega. Comunicato Stampa.

Come avevo preannunciato nei giorni scorsi, recentemente ho presentato al Collegio Nazionale dei Probiviri della Lega Nord Liguria il mio ricorso contro l’assurdo e deprecabile provvedimento disposto nei miei confronti dalla Signora Sonia Viale, quale primissimo atto del suo lungimirante mandato da Segretario Nazionale del Partito.

Naturalmente nel ricorso ho avuto modo di dimostrare inconfutabilmente quanto il provvedimento in questione, oltre ad essere privo di una motivazione concreta e credibile, sia senz’altro infondato sul piano del merito ma anche su quello del diritto interno: va infatti evidenziato che Sonia Viale, nella frenesia di colpire la mia persona per sfogare la sua rabbia nei miei riguardi (ma anche per lanciare un preoccupante monito generale verso chiunque osi mostrare talenti e autonomia di pensiero), ha completamente travalicato la procedura disciplinare prevista da quello Statuto di cui ha finto di ergersi a paladina.

Va da sé che questa impugnazione è stata altresì l’occasione per sottolineare una volta di più l’atteggiamento palesemente discriminatorio dimostrato da Sonia Viale nella gestione del suo potere sanzionatorio. Ho chiesto infatti che mi venga spiegato perché tanta solerzia nel prendere provvedimenti contro il sottoscritto, quando le gravissime violazioni statutarie commesse da Andrea Spinosi (da me denunciate nella lunga relazione del 20/06/2011) non sono mai state oggetto di alcuna forma di riprovazione. Spinosi inoltre mi ha tenuto totalmente estraneo alla sua attività di assessore e addirittura si è prodigato al meglio per boicottare le tante iniziative che ho promosso in qualità di Consigliere Comunale. Spinosi infatti, per tutta la durata del mandato, ha chiesto all’ex sindaco di darmi meno spazio possibile e di bloccare o quanto meno rallentare l’iter delle mie attività consiliari; purtroppo ho dovuto constatare che lo stesso Gaetano Scullino ha sempre assecondato queste istanze ostruzionistiche.

Perché Sonia Viale, ben consapevole delle deleterie condotte tenute dal suo “uomo di fiducia”, non ha fatto nulla per fermarle e magari per punirle? Perché le è stato più congeniale accanirsi nei miei confronti? Questa disparità di trattamento mi ha indotto poi ad un’altra domanda: se a fronte di un fatto irrisorio ed ampiamente giustificabile quale quello attribuitomi, si è ritenuto di dover applicare una misura particolarmente grave quale quella della sospensione, perché non disporre quanto meno la stessa punizione nei riguardi di Giulio Viale, che come tutti ricordano è stato al centro della parziale falsificazione del tesseramento della Sezione di Bordighera?

Stranamente, come ho già spiegato in un precedente comunicato, nei confronti del padre dell’attuale Segretario Nazionale non è stata emanata alcuna sanzione. Eppure la suddetta falsificazione è stata ampiamente dimostrata con precise prove documentali, ossia con la lettera nella quale un giovane di Bordighera denuncia di risultare iscritto alla Lega Nord come socio ordinario militante pur non avendo rinnovato la tessera negli ultimi tre anni. Ma vi è anche un estratto del verbale del Consiglio Direttivo Provinciale di Imperia del 21/10/2011, in cui Giulio Viale in persona “afferma di avere siglato la tessera…”. A fronte di quanto sin qui raccontato è naturale chiedersi per quale motivo le “giuste punizioni” non vengano elargite in ossequio al Principio di Uguaglianza, ma forse la risposta più ovvia è che, come scriveva George Orwell, in un mondo di “uguali”, qualcuno “è più uguale degli altri”, a seconda del cognome che porta e delle protezioni che può vantare. Forse qualcuno finge di non aver capito che una linea di rigore è tale quando la si applica realmente erga omnes, senza distinzione alcuna fra amici e nemici, fra “uomini di fiducia” e dissidenti, fra parenti e non. Ciò significa che per poter fare la morale al prossimo e punirlo con severità, è indispensabile aver sempre avuto una condotta specchiata all’interno del partito: requisito purtroppo mancante in capo a chi oggi cerca di estromettermi dal Movimento.

Ovviamente non posso subire sommessamente una discriminazione palese come quella appena descritta ed è per questo motivo che presto presenterò a Sonia Viale due esposti interni nei quali denuncerò ufficialmente alla sua persona, quale Segretario Nazionale del Partito, le biasimevoli condotte che hanno visto per protagonisti Andrea Spinosi e Giulio Viale, chiedendo che a questi ultimi venga irrogata almeno la stessa sanzione comminata alla mia persona. Allora vedremo se Sonia Viale saprà essere veramente imparziale e agire davvero in difesa dello Statuto senza guardare in faccia nessuno! Per ora preferisco confidare nell’imparzialità dei Probiviri, auspicando che sappiano essere realmente avulsi dalle diatribe di corrente e possano così giungere ad una valutazione positiva delle mie argomentazioni.

Infine ringrazio i tanti leghisti, amici, simpatizzanti e semplici conoscenti che in questi giorni mi hanno espresso la loro vicinanza e solidarietà, testimoniando così di aver ben compreso tanto l’autentica ingiustizia inflittami, quanto le vere ed ignobili motivazioni della sospensione. Queste stesse persone mi hanno inoltre confidato che, a loro avviso, Sonia Viale, dato il difficile momento attraversato dalla Lega, anziché inasprire la conflittualità interna con sterili attacchi personali, avrebbe dovuto invece adoperarsi per ristabilire un clima di pace ed equilibrio. Peccato che sino ad ora equilibrio ed obiettività siano stati davvero merce rara.

F.to Avv. Manuel Paroletti


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo