mercoledì 20 novembre 2019
13.12.2011 - VALERIO GAMBACORTA

La Regione in difesa dell'Ospedale di Cairo Montenotte

Approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno a difesa del presidio ospedaliero di Cairo Montenotte che ha preso spunto dai Consiglieri regionali del Pdl Marco Melgrati e Roberta Gasco coordinato con il consigliere regionale Stefano Quaini.

I due esponenti del Pdl spiegano: “Abbiamo preso atto che unitamente a noi alcuni esponenti di prestigio della Maggioranza, quali il Vice Presidente del Consiglio Regionale Boffa e il Presidente della Commissione Sanità della Regione Quaini, hanno manifestato la necessità imprescindibile relativa al mantenimento di servizi minimi essenziali per quanto concerne l’Ospedale San Giuseppe di Cairo Monteneotte quali il Pronto Soccorso e non un Punto di Primo Intervento, un Reparto di Medicina, un Reparto di Day Surgery di eccellenza e la Radiologia, a presidio della Valbormida e di tutto il territorio montano”.

“Abbiamo avuto – continuano Melgrati e Gasco - anche riscontri positivi da parte dell’Assessore Montaldo su queste indicazioni che noi, come Minoranza, sosteniamo a gran voce da mesi. Quindi un’inversione di tendenza netta rispetto a quanto programmato dal Direttore Generale dell’Asl 2 e da quanto preannunciato in precedenza dall’Assessore stesso”.

I due consiglieri regionali del pdl concludono: “siamo soddisfatti perché il nostro impegno, quello dei Sindaci presenti questa mattina in Consiglio regionale, ma soprattutto quello dei cittadini che hanno promosso una raccolta di firme che ha avuto effetti eccezionali, hanno permesso il raggiungimento di questo risultato suffragato dall’Ordine del Giorno votato all’unanimità dal Consiglio regionale che stabilisce principi di minima per il presidio sanitario di Cairo cui noi vigileremo per il rispetto”.  


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo