sabato 20 luglio 2019
23.05.2012 - Donatella Lauria

Italia dei Valori in difesa della linea filoviaria

In questi giorni il Consigliere provinciale dell'Italia dei Valori Claudio Martini, ristoratore ad Isolabona nella vita di tutti i giorni, sta preparando un'interpellanza da rivolgere al Presidente della Provincia Luigi Sappa e da discutere in uno dei prossimi Consigli - Comunicato stampa

Si tratta di un atto volto a difendere l'esistenza della Linea Filoviaria della Riviera dei Fiori, da anni gestita dalla Riviera Trasporti ed attualmente sottoutilizzata e mancante in alcuni suoi tratti. A sollevare il problema la sezione sanremese del partito del Gabbiano che Vola rappresentata dal Segretario locale Maurizio Ferrara.

Ciò dal momento che la città di Sanremo rappresenta l'origine delle tre linee filoviarie dell'imperiese e cioè quella urbana della Città dei Fiori, quella che la collega a Taggia e quella che da Sanremo si dirige a Ventimiglia ove fa capolinea di fronte al nuovo teatro comunale dopo essersi addentrata per decenni sino ai piedi di Ventimiglia Alta. Supporta l'iniziativa dell'Italia dei Valori sanremese pure l'Assessore regionale, in quota al medesimo partito, Gabriele Cascino, che tra l'altro a Sanremo svolge la propria vita professionale e vive nella vicina Taggia.

Ciò perché titolare della concessione filoviaria, cioè della linea aerea e dei relativi impianti,è la Regione Liguria che l'ha data in gestione alla Riviera Trasporti." Con la scusa dell'immissione in servizio, in prova, dei primi autobus ad idrogeno non vorremmo che piano piano la società che in regime di monopolio gestisce il trasporto pubblico locale in Provincia di Imperia si disimpegnasse dalla manutenzione e dalla ricostruzione dei tratti mancanti, come al quadrivio Rossat di Arma di Taggia, delle tre linee filoviarie dell'estremo Ponente ligure. La Riviera Trasporti è una società pubblica della Provincia e questo è il motivo per cui il nostro consigliere provinciale d'opposizione Martini presenterà in Consiglio provinciale l'interpellanza.

Alla Riviera Trasporti ribattono affermando che la mancata ricostruzione dei tratti mancanti, dopo la costruzione di alcune rotonde nel comune di Taggia, è da addossarsi alla responsabilità di quest'ultima Amministrazione locale. Approfondiremo la questione e se emergeranno ritardi da parte dell'Amministrazione Genduso sapremo come farci sentire", afferma infine il segretario matuziano Maurizio Ferrara spalleggiato dal militante Gianfranco Di Giorgio. La linea filoviaria del Ponente ligure nacque nel 1942 sostituendo le " mitiche" tranvie Taggia- Ospedaletti, che attraversava la città di Sanremo, e Bordighera- Ventimiglia.

Nel secondo anno di guerra fu inaugurata la filovia tra la Città dei Fiori ed Ospedaletti, sei anni dopo fu la volta dell'impianto che collegava Sanremo a Taggia. Infine nel 1951 i binari del tram scomparvero definitivamente dall'Imperiese con l'inaugurazione della linea filoviaria tra Ospedaletti e Ventimiglia. Ora si tratta di compiere ogni sforzo per salvare questo patrimonio del trasporto pubblico connotato da un'alta valenza ambientale.    


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo