domenica 18 agosto 2019
22.11.2011 - Donatella Lauria

Infiltrazioni mafiose, Scullino:" se le istituzioni lo chiedessero mi dimetterei per il bene della città"

A pochi giorni dalla scadenza del mandato della Commissione di accesso il sindaco Scullino parla davanti all'intera Amministrazione e ringrazia i suoi collaboratori.

"Se le istituzioni dovessero chiedermelo mi dimetterei per il bene della città e per poter fare andare al voto  cittadini senza aspettare 24 mesi in caso di scioglimento". Con queste parole il sindaco Gaetano Scullino inizia una conferenza stampa straordinaria, convocata a pochi giorni dalla scadenza del mandato della Commissione di accesso. Una conferenza a cui hanno preso parte la Giunta, i consiglieri di maggioranza e alcuni di minoranza. Grande assente il Partito Democratico. Il messaggio che arriva dal primo cittadino è chiaro. La sua volontà è quella di lanciare un monito di sicurezza ai ventimigliesi in un periodo "burrascoso" in cui le sorti della città dipendono dalla sentenza, ormai prossma, della Commissione di controllo.

"Siamo quasi alla fine del nostro mandato - prosegue il sindaco- è un anno che siamo sotto l'occhio dei maggiori organi di controllo: Corte dei Conti, Forze dell'ordine, Commissione di accesso. Abbiamo sempre cercato di collaborare con loro. Per questo ringrazio i tecnici, i funzionari e i dipendenti del Comune che hanno portato sempre avanti le decisioni del Consiglio Comunale e della Giunta. Oggi sono qui per esprimere la mia tranquillità per il nostro operato amministrativo che è stato sempre eseguito in tutta trasparenza e secondo le leggi. La nostra città non può subire uno scioglimento e non deve temere la Commissione d'accesso: ben vengano i controlli. In tutto questo tempo abbiamo sempre agito nella più assoluta trasparenza senza mai avere subìto la minima pressione e senza guardare in faccia nessuno, lavorando solo per l'interesse della città . I nostri cittadini lo devono sapere. Un 'amministrazione deve essere aiutata dallo Stato a migliorare e ad aumentare gli anticorpi contro l'illegalità. Qui non c'è in ballo la mia poltrona ma l'immagine di un'intera città che non deve essere bollata con un marchio ingiusto, una città che non può fermarsi. Se qualcuno ha sbagliato si assuma le proprie reponsabilità".

Gli danno man forte i consiglieri di minoranza. Pietro Raschiotti (Ventimiglia Nuova) commenta: "non abbiamo mai avuto l'impressione che qualcuno sia stato condizionato e ho piena fiducia dell'operato di chi sta eseguendo le indagini. Sono orgoglioso di avere fatto parte di questa Amministrazione che ha dato tanto alla città".

Mauro Merlenghi (Udc) "Anche noi condividiamo la preoccupazione di un eventuale scioglimento. Non possiamo assolutamente sindacare l'operato e il lavoro delle istituzioni e di chi è chiamato al controllo ma in ogni caso si chiede la massima serenità nel giudizio. Valuteranno loro se esistono i presupposti  per privare la comunità di un Consiglio Comunale. Se questo dovesse avvenire comunque lo Stato ha fatto il suo lavoro. Noi sappiamo come abbiamo operato ovvero nel pieno rispetto delle regole. Merita la città una sospensione in un momento così drammatico per la nostra società? "

Il consigliere Giovanni Foti (Sdi) aggiunge: "in campagna elettorale qualche cena è stata offerta. Ma questo vuole dire essere mafiosi? Se qualcuno ha sbagliato  deve pagare. Punto. Ma non accetto che la città venga messa alla gogna".

Interviene anche il consigliere Angelo Raco (Fli): "E' vero che non abbiamo condiviso alcune scelte dell'Amministrazione ma il loro operato è sempre stato regolare e preciso. Bisogna salvare l'onore della città".

Conclude Manuel Paroletti (Lega Nord): "tra poco avremo una risposta definitiva, quella che tutta la città aspetta. Vogliamo conoscere la verità. ' n nostro diritto. La Commissione di controllo farà chiarezza e questa sete di conoscere ogni cosa sarà appagata. MI auguro che non venga sciolto il Consiglio Comunale".

Anche il capogruppo del Pdl Gianni Ascheri: "la nostra squadra amministrativa, in piedi da 15 anni è sempre uscita a testa alta da ogni situazione difficile. Sono fiducioso che la giustizia farà il suo corso e voglio ringraziare il sindaco per il lavoro e la programmazione svolti in questi anni".

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo