mercoledì 12 agosto 2020
11.10.2011 - Donatella Lauria

Indagini a Ventimiglia, Scullino respinge le accuse: "abbiamo sempre operato legalmente per la città"

Nuovo secco intervento del primo cittadino di confine in merito alle indagini che riguardano il Comune di Ventimiglia

Il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, è intervenuto nuovamente sulle indagini e gli accertamenti che riguardano il Comune circa presunte infiltrazioni mafiose. Nel confermare pieno rispetto e fiducia nell'operato delle Forze dell'ordine, della Magistratura e della Commissione d'accesso nominata dal Viminale, il sindaco ha però respinto con fermezza "questa nuova escalation di sospetti e accuse che nè questa Amministrazione, nè soprattutto la città meritano".

"Da un anno siamo sotto lente - ha aggiunto il sindaco -. Molti controlli hanno già sancito la legittimità e piena regolarità del nostro operato, altri controlli si stanno giustamente facendo, ma non è possibile affibbiare sentenze e soprattutto responsabilità quando queste ancora non esistono e potrebbero non esistere mai, provocando danni che possono rivelarsi irreparabili. In un anno non ci è stato ancora mosso un solo rilievo di alcun tipo, perchè noi abbiamo sempre operato nel rispetto delle leggi senza guardare in faccia nessuno e siamo certi di avere la coscienza a posto e di aver lavorato solo nell'interesse della città".

Il sindaco è anche intervenuto sull'indagine dei carabinieri della Dda circa un concorso pubblico del 2005-2006. "Intanto - ha precisato Scullino - ieri non sono arrivati nè con i mitra, nè con le camionette, ma si sono presentati due militari in borghese che con cortesia si sono limitati a fotocopiare alcuni documenti. Poi, questo concorso di cui si parla non riguarda in nulla e per nulla, nè come bando, nè come esame, la nostra Amministrazione, ma quella precedente. Infine i concorsi vengono chiesti, banditi e svolti non dai politici ma dai dirigenti comunali, che tra l'altro mi pare abbiano ben operato. Infine stiamo parlando di una candidata che è arrivata ultima e non è stata neppure assunta... Ma tutto ciò è bastato perchè piombasse su Ventimiglia e sull'Amministrazione un'altra ondata di fango che provoca soltanto guasti. Basta. Lasciamo lavorare la Commissione, nel rispetto del loro lavoro, rispetto che noi abbiamo sempre dimostrato. Da parte nostra continuiamo a lavorare per la città certi che alla fine il tempo sarà galantuomo e le nostre ragioni prevarranno".

Infine il sindaco ha replicato a Roberto Cotta, di Sinistra e Libertà. "Cotta non sa nemmeno di cosa parla - ha detto Scullino - Non sa ad esempio che la mia Amministrazione in questo concorso non c'entra nulla, ma anche che in tutte le nostre iniziative abbiamo sempre agito con trasparenza e pieno rispetto delle regole, tanto che nessuna, dico nessuna, annotazione formale ci è mai stata mossa. Piuttosto Cotta, che con l'Amministrazione Berlengiero era in maggioranza e addirittura presidente dell'Aiga, dovrebbe magari spiegare l'assunzione di Giuseppe Barillaro, che per noi, lo voglio sottolineare, è un ottimo elemento. Basta prediche insulse, demagogiche e infondate. Basta remare ad ogni costo contro la città".

C.S.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo