sabato 23 gennaio 2021
01.02.2012 - Redazione

Comune di Ventimiglia: le proposte di Rifondazione Comunista

Etica, trasparenza e gestione virtuosa dei soldi pubblici nel programma alternativo del partito

Ventimiglia

Il Partito della Rifondazione Comunista di Ventimiglia, in attesa della decisione ministeriale circa lo scioglimento del consiglio comunale di Ventimiglia, sta partecipando ad incontri preliminari con altre forze politiche del centro-sinistra. Se il confronto politico approderà a sostanziali convergenze programmatiche, per noi irrinunciabili, si potrà formulare una piattaforma di intesa sulla quale i cittadini dovranno pronunciarsi.

Ancor prima di lanciare nomi di possibili candidati, il tentativo del nostro partito è quello di arrivare ad un programma davvero alternativo a quello fallimentare dell’amministrazione uscente.

Oltre a puntare su un nuovo modo di amministrare la cosa pubblica basato sull’etica, sulla trasparenza e su una virtuosa gestione dei soldi pubblici, riteniamo importanti alcuni dei seguenti temi, ai quali occorre dare una risposta nell’interesse dei cittadini:

 

– ristrutturazione e riqualificazione del centro storico;

— urgente realizzazione di un palasalute provvisto di poliambulatorio, primo intervento, ecc. in vista della chiusura dell’ex ospedale Santo Spirito, di proprietà del Comune di Pigna;

— ripubblicizzazione dei beni comuni, a partire dalla distribuzione dell’acqua potabile, secondo quanto sancito dall’esito referendario;

— aumento delle risorse per il capitolo socio-sanitario:

— raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, partendo da alcuni quartieri ,con risparmi sulle bollette per i più “virtuosi”;

— ristrutturazione dell’edilizia pubblica (scuole, uffici, palazzo comunale, ecc.) applicando criteri tesi al risparmio energetico, con l’installazione pannelli solari e impianti fotovoltaici e/o eolici;

— salvaguardia e ripascimento del litorale, segnatamente nella frazione di Latte;

— sviluppo dell’edilizia popolare anche nella zona Peglia, dove l’abusivismo edilizio sta dilagando;

— ripensamento del traffico e delle aree di sosta, con realizzazione di una pista ciclabile che offra un valore aggiunto sul piano turistico;

— rilancio del turismo anche nell’entroterra, con relativa riqualificazione delle frazioni.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo