domenica 17 gennaio 2021
07.12.2011 - VALERIO GAMBACORTA

Calvo: una soluzione per il parcheggio?

Dopo i malumori e le proteste della settimana scorsa, sfociate nell’invasione dell’aula consiliare e nelle risposte un po’ vaghe dell’amministrazione, forse qualcosa si muove.

Il Comune di Ventimiglia, infatti, sarebbe intenzionato a “recuperare” quanto dovutogli dalla Energy Green (la società che gestisce l’impianto a biomasse in Val Bevera) e utilizzare il danaro per la costruzione del tanto auspicato parcheggio in Calvo.

L’ “Energy Green”, in tal senso, dovrebbe al Comune di Ventimiglia circa 151.000 Euro di standard urbanistici. Una cifra che sarebbe sufficiente per sbloccare l’annosa pratica di un parking nella frazione della Val Bevera.

I residenti la settimana scorsa avevano manifestato tutto il loro disagio con una invasione “pacifica” dell’aula consiliare in occasione del Consiglio Comunale, manifestando tutta la loro delusione per il fiorire di multe e contravvenzioni a loro carico per sosta vietata o in zona pericolosa.

L’atmosfera, altresì, si era anche incendiata per le risposte un po’ vaghe dell’amministrazione in ordine alla sorte delle contravvenzioni subite ed alla tempistica del reperimento di fondi per la costruzione di un’area deputata al ricovero delle autovetture.

Ora, forse, la soluzione?

Secondo quanto detto dall’amministrazione una volta avviata la pratica di recupero fondi si potrebbe cominciare a pensare di attrezzare il prima possibile, come parcheggio, l’area collocata a sinistra dell’alveo del Bevera poco prima dell’ingresso nella frazione di Calvo per permettere ai residenti di parcheggiarvi.

Ora si spera che la “burocrazia” non crei troppi intoppi e che cessi  o per lo meno possa rallentare il pugno duro contro chi ancora debba, per forza di cose, lasciare la propria autovettura in zone a “rischio”.

 

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo