martedì 15 ottobre 2019
29.02.2012 - redazione

Morga, il nuovo Cru di Roi

Frutto di un uliveto recuperato a Montalto Ligure, 6000 kg di olive per 1541 litri di extravergine millesimato, verrà presentato a Eataly Torino.

L'annata olearia 2011-2012 si chiude con una grande notizia per il Frantoio Roi di Badalucco (IM): un nuovo Cru si aggiunge alla straordinaria e pluripremiata produzione, dopo Gaaci e Riva Gianca, ecco Morga, da olive 100% Taggiasca provenienti da un uliveto di circa 1000 piante su 3 ettari, in posizione straordinaria a Montalto Ligure, a 250 mt sul livello del mare, con esposizione sud-ovest.

Il Cru Morga Roi "si apre al naso con percezioni di leggera intensità di mandorla e erbe di montagna, unite a ricordi di buccia di mela verde, ottima progressione gustativa, scorrevole ed equilibrato. Al palato il tono é dolce, arricchito da note di frutta secca e accompagnato dall'azione leggera dell'amaro e del tenue piccante, presente anche in chiusura".
Ma la storia di questo uliveto è ancora più interessante delle sensazioni che il suo frutto offre al palato: "Cinque anni fa, quando lo abbiamo comprato, era un uliveto abbandonato - ricorda Franco Boeri Roi - lo abbiamo completamente recuperato con molto lavoro e tantissima pazienza. E' situato in una posizione straordinaria, molto adatta alla coltivazione dell'ulivo, in una conca che ha alle spalle una piccola montagna che ripara dai venti da Nord. Quest'anno l'uliveto torna ad essere produttivo, abbiamo raccolto oltre 6000 kg di olive e prodotto 1541 litri di Cru Morga, che da oggi imbottiglieremo in 2164 bottiglie da 250 ml e 2000 bottiglie da ml 500".
Il Cru Morga verrà presentato da Roi durante la Cena dell'Olio Nuovo, in programma a Eataly Torino.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo