mercoledì 17 luglio 2019
07.03.2012 - Donatella Lauria

Benzina sempre più alle stelle, boccata d'ossigeno in Francia

Tabelloni dei prezzi più "magnanimi" nella vicina Francia dove il prezzo della benzina rimane ancora sotto la soglia dell'1,80 al litro.

Non si ferma la corsa al rialzo dei prezzi dei carburanti. Q8 ha rialzato di 0,5 centesimi il prezzo della benzina, Tamoil di 0,5 centesimi la verde e di 0,3 centesimi il diesel, Shell di 1 centesimo entrambi. I dati sono riportati dal Quotidiano Energia dichiarando che per la verde si è raggiunto il prezzo record di 1,827 al litro (Tamoil).

Nella vicina Francia i tabelloni dei prezzi sembrano essere più "magnanimi" e non superano ancora l'1, 8 al litro. Il primo distributore di Mentone (venendo dall'Italia) registra 1,720 per la benzina e 1,560 per il gasolio. Il distributore nei pressi dell'autostrada si tiene poco sopra l'1 e 7 al litro. Insomma: rifornirsi dai "cugini" francesi conviene ancora.

Tornando in Italia come riferisce il Quotidiano Energia - la benzina è sempre attorno a 1,82 euro/litro mentre il diesel è ad un soffio dalla soglia di 1,76 euro/litro. Le punte massime dei due prodotti, invece, rispettivamente superano, in alcune aree territoriali, 1,92 euro/litro e si portano a ridosso di 1,8 euro/litro. Il Gpl vola a 0,83 euro/litro con picchi di 0,85 euro/litro. Nel dettaglio, a livello Paese, il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va dall'1,813 euro/litro di Esso all'1,827 di Tamoil. Per il diesel si passa dall'1,751 euro/litro sempre di Esso all'1,758 di Q8 e Shell (no-logo a 1,648). Il Gpl è tra lo 0,818 euro/litro di Shell e lo 0,832 di Eni (mentre la no-logo a 0,783).


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo