venerdì 23 giugno 2017
25.10.2016 - L. De Apollonia

Sanremo: il reportage del Premio Tenco 2016

Per tre sere è stata di scena al teatro Ariston la rassegna d'autore più nota e seguita, il Premio Tenco, amato in Italia e non solo, quest'anno si è arrivati a celebrare il quarantennale della gloriosa e sempre sentita o vista, rassegna;

fu  creata negli anni settanta da un gruppo di amici, e tutti ricordano il nome di Amilcare Rambaldi che ne fu l'anima.

Le tre sere sono state una carrellata entusiasmante, varia e al tempo rappresentativa di nomi di rilievo, e poi ospiti a sorpresa e momenti insieme creati tutti sul palco, in un'atmosfera davvero unica nel panorama internazionale della canzone-poesia, popolare ma d'autore.

Per questa edizione  il tema seguito è stato quello dei migranti, sensibilità di chi lo ha scelto e drammaticità della motivazione di incentrare l'evento su questo toccante fatto storico che ci coinvolge, ed è stato un modo di riflettere anche in musica.  A Luigi Tenco è stata dedicata la sera di sabato, gli interpreti accompagnati dalla gloriosa orchestra sinfonica sanremese hanno deliziato il pubblico,come sempre da provincia e non solo arrivato per seguire il Premio Tenco.

L'indimenticabile Luigi diede il nome alla rassegna ed è ancora conosciuto,amato ed ascoltato, anche dai giovani che lo hanno scoperto da qualche anno. Morgan ha suonato e cantato 3 pezzi di Tenco, sta per uscire un suo CD incentrato su Luigi. Giovedì ha coinvolto il bravo Bombino, di etnia tuareg,anche in duetto con Motta (Targa Tenco miglior disco d’esordio), poi Otello Profazio (Premio Tenco alla carriera), James Senese & Napoli Centrale (Targa Tenco miglior disco in dialetto).

Peppe Voltarelli (Targa Tenco miglior disco interprete). Venerdì 21 Enzo Avitabile & Amal Murkus,una cantante palestinese, e ancora Claudia Crabuzza (Targa Tenco miglior disco in dialetto), Niccolò Fabi (Targa Tenco miglior disco assoluto delll’anno), applauditissimo, con i bis a fine serata ; la portoghese Lula Pena.

Stan Ridgway (Premio Tenco alla carriera), autore USA, noto per le sue belle ballate.  Sabato 22 tra i tanti Ascanio Celestini, da interprete a cantante, ognuno eseguiva 2 brani di Luigi, in platea il nipote ed altri famigliari, che han ringraziato per il ricordo del club sanremese che ne continua il messagio.

Noemi, voce  Marina Rei, Kento, l'unico artista del genere rapper, e Morgan, un aficionados delle sere sanremesi della rassegna d'autore ; di lui esce proprio una raccolta tutta del cantautore, nato nel'38 a Cassine,Tenco.

Tutti i giorni sono stati animati da conferenze, happening e non solo da mattino a pomeriggio inoltrato, con esperti, musicisti, giornalisti, e la Banda Kadabra; il sito ufficiale lo trovate su clubtenco.it .  

Il Premio Tenco, va ricordato, è organizzato dal Club Tenco solo per passione, 40 anni sono stati impegnativi; c'è per fortuna il contributo del Comune di Sanremo, e del Casinò di Sanremo. Un evento di alto livello che la RAI trasmetterà solo tra 3 mesi, ma c'è da giurare che tanti lo seguiranno anche se non in prima serata.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo