giovedì 18 luglio 2019
16.12.2011 - Alessandra Chiappori

Il Master Internazionale in olivicoltura fa tappa a Imperia

L’iniziativa dell’Onaoo per la formazione di ricercatori e professionisti in collaborazione con l’Università di Perugia ha portato nel capoluogo ragazzi di Iran, Albania, Marocco, Tunisia e Brasile

Master Onaoo

L’Università di Perugia ha inviato in missione a Imperia otto dei suoi migliori studenti per un Master di approfondimento sul mondo dell’olio. Il multietnico gruppo, formato da studenti provenienti da Albania, Iran, Marocco, Tunisia e Brasile, insieme a Fabrizio Vignolini, Direttore di ONAOO (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Olio di Oliva), rimarrà a Imperia per una tre giorni full immersion..

Prima tappa per il gruppo sono stati il Museo dell’Olivo e la Fratelli Carli, la visita è proseguita con la sede dell’ONAOO, presso la Camera di Commercio di Imperia, dove Fabrizio Vignolini ha relazionato sulla storia olivicola della nostra zona e colto l’occasione per iniziare gli studenti del Master all’assaggio dell’olio. La giornata è terminata poi con la visita allo stabilimento oleario dei Fratelli Merano, rinomati produttori di olio e olive da tavola.

ONAOO, che ha curato con grande impegno l’organizzazione tecnica e gli stage sul territorio provinciale, è soddisfatta di questa esperienza che si ripete dal 2000, anno in cui il COI (Consiglio Oleicolo Internazionale) stipula con l’Università di Perugia un accordo quadro per la realizzazione di un Master Internazionale a cadenza biennale, da organizzare in Umbria, con il rilascio di un titolo riconosciuto in tutti i Paesi membri del COI. Nasce così il Master Internazionale in Olivicoltura, con l'intento di contribuire alla formazione di professionisti e di ricercatori in questo campo e all'instaurarsi di relazioni permanenti di cooperazione fra i partecipanti.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo