martedì 25 giugno 2019
05.10.2011 - Donatella Lauria

Ventimiglia, un avvocato in Comune per i diritti degli animali

Nasce un nuovo ufficio a palazzo comunale. Si occuperà dei diritti per gli animali attraverso un veterinario ed un legale

Un ufficio ad hoc per il Diritto del cane.

Una novità assoluta per  Ventimiglia finalizzata a  garantire la sicurezza e la salute dei nostri amici a quattro zampe. Solo Genova finora possiede un servizio simile. L’iniziativa è del Comune di Ventimiglia.

Si chiamerà Ufficio UDA (Ufficio per il diritto degli animali) e sarà istituito nell’atrio del palazzo comunale entro fine mese. Verrà gestito, attraverso il Comune di Ventimiglia, da tre volontari: un veterinario, un legale, un volontario semplice per quattro ore settimanali pomeridiane.

Avrà il compito anche di  individuare situazioni di maltrattamento di cani, gatti o altri animali e intervenire tempestivamente per farle cessare, al fianco delle autorità sanitarie e amministrative e anche attraverso i nuclei delle sue Guardie Zoofile.

Gli obiettivi principali  di questo nuovo ufficio che sorgerà nell’atrio di palazzo comunale si propongono dunque di: educare alcuni proprietari a rispettare il proprio animale e la collettività; fare rispettare il regolamento comunale in materia per la tutela e il benessere dell’animale; ridurre il numero di animali all’interno del canile comunale (quasi sempre saturo), in quanto non è un ambiente consono per una regolare esistenza degli animali; gestire l’anagrafe canina. Sarà dunque un ufficio di coordinamento tra Amministrazione, cittadini e Lega Nazionale per la Difesa del cane.

L’ufficio, gestito direttamente dal Comune,  avrà il compito di coordinare i vari comuni del comprensorio per tutte queste necessità. Diventerà a tutti gli effetti uno sportello informativo, istituirà un numero verde per la denuncia dei maltrattamenti e produrrà materiale informativo e promozionale sulle leggi vigenti in materia, promuovendo anche azioni per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica contro l’abbandono.

Inizialmente sarà a costo zero ( tutti volontari).

“L’Amministrazione comunale  – spiega il sindaco Gaetano Scullino – ha appurato alcune problematiche inerenti alla gestione del canile in quanto si tratta spesso di un’azione complessa e difficile. Con questa nuova iniziativa si vuole anche ridurre il randagismo con una campagna di inserimento di microchip e sterilizzazione, in collaborazione con l’Asl”.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo