mercoledì 21 agosto 2019
31.05.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Ventimiglia: ha tentato il suicidio Nicolino Corsaro

Detenuto a Genova, dove sta scontando la pena per l'omicidio della moglie Carmelina Gagliardi, ha tentato di suicidarsi infilando la testa in un sacchetto di plastica.

A "salvarlo" il compagno di cella che lo ha strattonato chiamando poi le guardie carcerarie.

Il Corsaro (51 anni) è detenuto nel carcere di Marassi (foto), a Genova, per l'omicidio dell'ex moglie Carmelina Gagliardi avvenuto nel Dicembre 2007 nella frazione ventimigliese di Calvo, con un'aggressione terminata con l'esplosione di tre colpi di fucile a danno della vittima.

Si trova ora ricoverato in osservazione, nel reparto medicale del carcere genovese ma non ha mai perso conoscenza.

In primo grado venne condannato all'ergastolo per l'omicidio, consumato pare per motivi di natura economica. In secondo grado la pena gli venne ridotta a 17 anni e 4 mesi.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo