venerdì 3 aprile 2020
02.03.2012 - Donatella Lauria

E' mancato nella notte il Dirigente degli istituti "Fermi", "Marco Polo", "Montale", "Marconi" Imperia e Sanremo

Gianni Petrognani, preside degli istituti "Fermi", "Marco Polo" e "Montale" di Ventimiglia e Bordighera, "Marconi" Imperia e Sanremo, è morto questa notte per un infarto nella propria abitazione di Taggia.

Gianni Petrognani, dirigente scolastico degli istituti tecnici "Fermi",  "Marco Polo" e "Montale" di Ventimiglia e Bordighera, "Marconi" Imperia e Sanremo, è stato stroncato questa notte da un infarto mentre dormiva nella sua abitazione di Taggia.

Petrognani, nato nel 51, da due anni ricopriva il ruolo di dirigente all'istituto per geometri e ragionieri, dopo un'esperienza di un anno trascorsa al liceo scientifico "Aprosio". Era preside anche dell'istituto "Montale" di Bordighera, accorpato di recente con le scuole ventimigliesi e dell'istituto "Marconi" di Imperia e Sanremo.

Petrognani amava la natura, la montagna, esplorare e conoscere luoghi nuovi. Era un uomo pieno di passioni, una persona semplice ma estremamente profonda e sensibile.

I colleghi lo ricordano come un uomo capace, buono, onesto, innamorato del  lavoro e soprattutto dei suoi ragazzi, con i quali aveva un vero rapporto di amicizia. Non un preside ma un amico.

Sulla sua pagina facebook sono già tanti i messaggi di cordoglio e affetto, anche da parte degli studenti.

Particolarmente attento alle problematiche della città di confine, in particolare era un attento studioso ed estimatore della città medievale della quale  seguiva con attenzione le problematiche legate al recupero delle facciate nel centro storico.

"Se ne è andata una persona che capiva i ragazzi , - scrive un amico - una persona grande; addio preside ci rivedremo un giorno".

"Un grande preside e una grande persona che se ne va... ci mancherai ciao Gianni..."

Oggi le lezioni sono state sospese. La scuola è  incredula e sotto shock.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo