venerdì 3 aprile 2020
13.03.2012 - REDAZIONE

Ventimiglia: due arresti nel fine settimana per la Polizia di Frontiera

Sono continuati, senza sosta, i controlli capillari posti in essere dalla Polizia di Frontiera di Ventimiglia in occasione dell’ultimo fine settimana, anche in considerazione del ritorno della bella stagione che, di consuetudine, fa aumentare il transito di viaggiatori in entrata ed uscita dall’Italia.

Nel quadro di tali  servizi, mirati a contrastare il fenomeno dell’’immigrazione clandestina e dei reati ad esso connessi, gli uomini diretti dal dr. Pier Paolo Fanzone hanno controllato presso la barriera autostradale di Ventimiglia, in orario notturno, il cittadino pakistano Hussain Mazhar (foto 1), di 34 anni, titolare di una permesso di soggiorno italiano scaduto da un anno.  

L’ Hussain conduceva un’autovettura appartenente ad un suo connazionale  e trasportava 3 cittadini  - anch’essi pakistani -  tutti sprovvisti di documenti ed intenzionati a raggiungere il territorio francese, concretizzando così  il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ex art.12/1° L. 189/02.

Pertanto veniva tratto in arresto, giudicato con rito direttissimo e condannato alla pena di mesi 10 di reclusione, euro 30 mila di multa con confisca del veicolo.

Nell’ambito dei medesimi servizi veniva tratto in arresto anche il cittadino nigeriano  Johnson Erick (foto 2), di 37 anni, titolare di passaporto nigeriano in corso di validità. Lo stesso veniva controllato nella stazione ferroviaria di Ventimiglia in provenienza da Milano, risultando colpito da ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Padova e dovendo espiare la pena di 8 mesi di reclusione per violazione della legge sull’immigrazione.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo