domenica 23 settembre 2018
18.01.2013 - REDAZIONE

Omicidio di Torri: la Corte d'Appello riduce la condanna

Agli imputati, infatti, sono state riconosciute le attenuanti generiche e ciò ha comportato la riduzione da nove a sei anni della condanna di Primo Grado, inflitta loro dal Tribunale di Sanremo.

Il Processo d'Appello era iniziato Venerdì scorso a Genova. L'omicidio di Walter Allavena (foto), si era consumato nella notte tra l'otto ed il nove Aprile 2011 quando la vittima, intervenuta in difesa del figlio aggredito da un gruppo di romeni ubriachi, era a sua volta caduta nel mirino del "branco" rimanendo infine senza vita sull'asfalto.

I quattro immigrati, tutti residenti nella zona, muratori, erano stati riconosciuti colpevoli del reato di omicidio preterintenzionale e condannati, con il rito abbreviato, a nove anni di reclusione ciascuno.

Si tratta di Mihai Ardelean, 19 anni, Marius Ciprian Mareut, 32 anni, Aurelian Sebastian Mereut, 25 anni e Andrei Bogdan Mihut, di 22 anni.

Le difese, rappresentate dagli avvocati Marco Bosio, Vincenzo Icardi, Roberto Ottolini e Giacomo Kadjar, nei ricorsi hanno contestato la ricostruzione delle responsabilità dei singoli. Come detto, quest'oggi è arrivata la condanna a sei anni ciascuno di carcere.

Alle parti civili un risarcimento pari ad Euro 20.000, parcellizzato tra i quattro (Euro 5.000 a testa). Una prima parte di quello che dovrà poi essere il "conto" finale: circa Euro 80.000 a testa.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo