sabato 16 gennaio 2021
24.09.2011 - A.Paraninfo

La sosta

La biologia, la medicina, la psicologia sono discipline che indagano e ci raccontano come sono fatte la vita, la malattia e la mente per indirizzarci il più possibile verso uno “Stato di buona salute, vigore fisico; anche, gradevole sensazione di soddisfazione, di appagamento”, come recita il dizionario Garzanti 2007 sotto la voce “benessere”.

Noi poi abbiamo la nostra, personalissima, percezione di bene-stare. Soggettiva, figlia delle sensazioni che il corpo e la mente ci rendono in risposta a ciò che viviamo sul piano fisico ed emozionale. Ma capita che ci sentiamo disorientati per aver smarrito la capacità di cogliere correttamente i segnali interni, o a volte anche solo di percepirli, o se li sentiamo ci sembrano inadeguati, ostacolano i nostri obiettivi quotidiani.

Lo scopo di tutte le nostre giornate è infatti cambiato dal procurarci il cibo necessario a sopravvivere cercando di scampare i mortali pericoli al procurarci il denaro necessario a sopravvivere cercando di scampare le mortali code nel traffico. Questo radicale mutamento è però avvenuto in un tempo troppo breve perché l'evoluzione avesse modo di svolgere efficacemente il suo lavoro dotandoci di quei meccanismi metabolici in grado di gestire senza alcuna conseguenza negativa i picchi di adrenalina e di glicemia che ci troviamo quotidianamente ad affrontare. Dunque è normale che ci possiamo sentire a disagio, non possiamo pretendere che il nostro corpo si adatti spontaneamente e senza protestare a ciò che è così lontano dalla sua natura: sarebbe come costringere un conduttore di carretto a pilotare un bel dì una macchina da rallye, aspettandosi che arrivi per giunta senza ammaccature in fondo alla gara.

Consapevoli di tutto ciò, potremmo provare a rallentare quel poco che basta a smettere di sentirci in balia degli eventi e cominciare invece a padroneggiare il mezzo, pardon, il nostro corpo.

Ecco, questo vuole essere uno spazio di sosta, aperto a tutti i viaggiatori, dove oltre a fermarsi a riposare ci si può confrontare sulle tecniche di guida e dare una controllatina alla propria mappa stradale.

Lo scopo del gioco è scoprire, tutti arrivati con il proprio passo alla propria destinazione, di trovarsi insieme in un luogo un po' diverso, più consono alle nostre esigenze, dove possiamo godere di ciò che in fondo ci è davvero necessario per vivere bene.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo