mercoledì 16 ottobre 2019
26.04.2012 - redazione

Il Lions Club Ventimiglia in Lussemburgo

I Lions ventimigliesi ricambiano la visita agli amici del Lussemburgo.
E' con grande piacere che il Lions Club Ventimiglia ha accolto l'invito del Lions Club di Esch-sur-Alzette, una cui delegazione lo scorso anno si era recata nella nostra città. Praticamente gemella di Ventimiglia per struttura e condizione geografica, Esch ha 28.000 abitanti, è al confine con la Francia ed ha una vocazione essenzialmente commerciale a seguito del ridimensionamento del settore minerario e siderurgico, assai forte per decenni nel Paese.

Il che non la priva affatto di un notevole dinamismo, essendo costantemente alla ricerca di nuove aree d'azione: dal recupero del centro cittadino ormai quasi interamente pedonalizzato, alla nuova città universitaria della scienza, in via di costruzione al posto di uno dei vecchi altiforni ormai spenti, ad interventi nel settore della cultura e del divertimento (oltre al bel teatro comunale sono ben sette le sale cinematografiche!). Se la colazione è stata dedicata all'attività lionistica (scambi di esperienze e di idee, possibilità di iniziative comuni), non sono certo mancati momenti ricreativi e di convivialità, come la visita all'impressionante miniera-museo di Rumelange appena fuori città e la cena
nell'elegante circolo privato "Munster" nel centro della capitale del Granducato.

Il comitato di accoglienza vedeva, tra gli altri, il Past President Romain Seiwrath e Jean Kaiser, che furono a Ventimiglia nella primavera passata, l'attuale Presidente Pascal Peters ed il suo successore ormai prossimo all'insediamento Guy Gardula, nella foto con il Past President ventimigliese Duccio Guidi. Insomma un bel momento di lionismo senza confini, del tutto naturale per la più grande realtà associativa del mondo come i Lions.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo