domenica 17 gennaio 2021
11.12.2011 - Donatella Lauria

Spiaggia di Latte, Barnabà al sindaco: "la state violentando"

Acceso "botta e risposta" tra il noto scrittore ventimigliese Enzo Barnabà e il sindaco di Ventimiglia Scullino in merito alla spiaggia di Latte. Ecco le due lettere

Scambio vivace di mail tra il sindaco di Ventimiglia Scullino e lo scrittore ventimigliese Enzo Barnabà in merito alla suggestiva  spiaggia di Latte, da mesi al centro di nuerose polemiche. Scive Barnabà:

Caro Sindaco,
rispondo alla tua cortese lettera che  riporto in calce.
1. La copertura tramite ghiaia del muro (di contenimento dell’enorme mole di materiale riportato, più che di protezione) della spiaggia di Latte, oltre a comportare una pendenza surreale, che in alcuni tratti dovrebbe aggirarsi attorno al 40%, causerebbe un... problema economico che a me sembra insormontabile. La copertura meno indecente (sempre comunque violenta) dovrebbe essere effettuata con ciottoli di fiume lavati. Il ripascimento (da ripetere periodicamente a causa delle mareggiate che porterebbero via sistematicamente ed inesorabilmente il materiale) costerebbe annualmente centinaia di migliaia (ripeto: centinaia di migliaia) di euro. Il Comune non potrebbe (e comunque non dovrebbe) accollarsi tali costi. Dovrebbe farlo il privato, ma siamo sicuri che, vista l’entità della cifra, avrebbe convenienza a farlo?
2. Le incongruenze tra il progetto e la sua realizzazione appaiono così vistose che dovrebbero comportare un riesame dello stesso.
Visto che chiedi il mio parere, non vedo francamente altra soluzione che l’abbattimento del muro, come peraltro avevi annunciato, e il ridimensionamento dello stabilimento balneare nato da Villa Eva. Non sono un tecnico e forse un ingegnere marino sarebbe in grado di trovare altro. Che ne dici se il Comune, cui spetta la doppia difesa della legalità e del territorio, ricorresse ai lumi di un tecnico di indiscusso prestigio? Sono scettico sulla possibilità di trovare una soluzione diversa dall’abbattimento del muro, ma non lasciamo nulla di intentato.
Cordialmente,
Enzo Barnabà

Immediata la risposta di Scullino.

Caro Barnabà,
le Tue riflessioni sono sicuramente pertinenti.
Devo purtroppo ammettere che non posso dare una risposta alle tue preoccupazioni.
Obbiettivamente , pensi che non esista una “se pur sofferta” possibilità di convivenza, tra la salvaguardia della bella spiaggia e il suo ripascimento e la protezione della proprietà privata??
Aspetto le tue riflessioni.
Cordiali saluti

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo