domenica 17 gennaio 2021
19.10.2011 - Alessandra Chiappori

Natura e ricerca, villa Hanbury diventa fulcro della Biodiversità per la provincia

A Villa Hanbury “Biodiversamente”: una due giorni ideata dal Wwf e dedicata alla ricerca scientifica

VENTIMIGLIA. Sarà Villa Hanbury, per la provincia di Imperia, l’orto botanico scelto dal Wwf Liguria come scenario per “Biodiversamente”, il festival dell’escoscienza che si terrà i prossimi 22 e 23 ottobre. Una due giorni all’insegna della natura e della ricerca. L’iniziativa, ideata dal WWF Italia in collaborazione con ANMS, Associazione Nazionale dei Musei Scientifici, ha infatti lo scopo di avvicinare il grande pubblico alla biodiversità con un occhio di riguardo, per questa edizione, al mondo della ricerca. In uno scenario di profonda crisi economica, il Wwf si schiera a difesa della biodiversità, bandendo due borse di studio per la ricerca sulle specie italiane, destinate ai giovani ricercatori, e una grande raccolta fondi aperta al pubblico dal titolo “diventa ricercatore per un giorno”. “Gli straordinari successi dei ricercatori italiani dimostrano che in Italia esistono menti vivaci e capaci di affrontare sfide importanti. Ma la drammatica mancanza di finanziamenti alla ricerca, soprattutto in campo ambientale, compromette la sua stessa esistenza” ha spiegato Stefano Leoni, presidente di Wwf Italia “il Wwf, con l’aiuto di tutti i cittadini, vuole supportare la ricerca sulla biodiversità italiana, salvaguardandola dal rischio estinzione. Nuove scoperte ci consentono di avere nuove applicazioni e nuove professionalità, e il sostegno alla ricerca può aiutare il nostro Paese a superare la crisi ecologica ed economica che attraversiamo”.

Tante le iniziative rivolte al mondo della scienza e della natura, organizzate per far conoscere al grande pubblico la ricchezza della biodiversità nei più svariati ambienti della Penisola. L’evento, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero del Turismo, dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ha scelto per la Liguria, oltre all’orto botanico e all’acquario di Genova, il centro studi Emys a Leca d’Albenga e Villa Hanbury a Ventimiglia, uno dei più splendidi esempi di conservazione della biodiversità faunistica della Riviera. I lussureggianti giardini della Mortola proporranno per i due giorni di “Biodiversamente” delle aperture straordinarie con tour all’interno dell’orto e dell’abitazione. Il 22 ottobre saranno proposte visite guidate straordinarie alla scoperta delle collezioni botaniche del giardino, dalle 10 alle 15, su prenotazione, al solo costo del biglietto di ingresso ridotto. Per il 23 ottobre, invece, si svolgeranno visite guidate al giardino, alla mostra sulla famiglia Hanbury, allestita dalla Direzione Regionale Beni Culturali della Liguria al piano terreno del Palazzo, e agli interni della Villa, sempre dalle 10 alle 15, su prenotazione e al medesimo prezzo. Per maggiori informazioni e prenotazioni tel 0184.229 507


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo